domenica 29 luglio 2012

Provincia di Imperia: eutanasia di una laurea.

Liceo classico. Il voto di maturità poco conta tanto poi è il voto della laurea quello che fa la differenza. E allora attenzione a scegliere bene l'indirizzo della facoltà, perchè determinerà la tua vita, dicono. 
Avrei scelto Psicologia, avessi potuto, ma poi tutti dicono: sarà una fabbrica di disoccupati, fai qualcosa di più adattabile. Allora scarti medicina, ingegneria e tutte le facoltà dove è previsto un minimo di calcolo, perchè non è proprio il tuo forte. 
La sempreverde Giurisprudenza, che non passa mai di moda. Ma a Sanremo si calcola ci sia 1 avvocato ogni 3 persone. E lasci stare.
Ecco che escono le nuove Università, quelle che promettono nuovi orizzonti e ti daranno la possibilità di fare tutto ciò che vorrai. E arriva lei, Scienze Internazionali e Diplomatiche. Che semplificato vuol dire Scienze Politiche con 2 lingue e tradotto vuol dire: con questa laurea non potrai insegnare niente, nè trovare un lavoro senza fare un concorso. Ma anche in quel caso non ci sperare.
Ma ci provi lo stesso, perchè se ce la fanno gli altri ce la puoi fare anche tu. 
Cosi' studi storia, geografia, politica, legge, inglese, riesci anche a dare degli esami di economia. E soprattutto riesci a dare 2 esami di arabo, a fare un master in Tunisia per impararlo meglio. Vinci un erasmus ad Avignone per imparare anche il francese. 
Perchè le lingue si sa, sono il passaporto del domani. Poi vuoi forse farti mancare una ricerca tesi con massimo dei voti in Brasile, in un lebbrosario vicino a Belem? Città che poco ha a che fare con la famosa farfallina, e che tanto invece richiama la zanzara della malaria.
Ad aprile del 2006 ti laurei e dopo 2 mesi ti hanno già chiamata dalla State House del Massachussets, il governo di Boston. Non ti danno un dollaro, ma il prestigio è tanto. E metti un altro tassello verso il futuro.
A questo seguono stage a Bruxelles, ancora Stati Uniti e, miracolo, anche nella tua città, in un istituto di diritto umanitario.
Poi ti accorgi che hai 27 anni e che sei una dottoressa, con pagine e pagine di esperienza, ma soprattutto sei mantenuta. E a questo punto, quando vorresti un lavoro vero, cercando di abbandonare la beneficenza, come d'incanto tutte le porte si chiudono. 
Non c'è lavoro. Sei troppo qualificata, o troppo poco qualificata.
Un anno passato ad inviare cv alle ambasciate, ai consolati, agli istituti di cultura. 
Poi fai una pausa e cominci ad inviarlo a scuole di lingua per stranieri, a uffici commerciali di Montecarlo, ad aziende locali. 
E dopo un'altra pausa cominci a portarlo all'Ovs, alla Coin e da Piazza Italia. Niente nemmeno li. Sembra che il tuo nome sia stato bandito da qualsiasi luogo che eroghi denaro dietro prestazione lavorativa.
Allora passi le ore al pc cercando di inventarti qualcosa. Passa per caso un banner della MSC Crociere. Lo clikki, invii il cv e quando ti rispondono per e-mail il giorno dopo, torni alla vita.
Passi 2 anni di esperienze straordinarie, pensando di tornare a casa e spaccare il mondo.
Ti ritrovi in un'azienda assunta come segretaria amministrativa, ma passi il tuo tempo ad imbustare fatture. Non a farle, perchè non ti ritengono all'altezza. Perchè non sei abbastanza raccomandata. Perchè non hai una storia con il tuo capo. Perchè non sei stronza. Perchè non sei una finta anoressica.
E guardi fuori dalla finestra, sperando di essere ancora sulla nave, sapendo che il tuo contratto avrà la stessa durata della tua mobilità.
E ti ritrovi a casa, a scrivere su un blog, sperando, con un pò di egoismo, che il tuo non sia un caso isolato, perchè si sa, mal comune mezzo gaudio.
E inizi a spergiurare sull'istruzione e sul fatto che"tornassi indietro non farei più l'università". Non è servita a farmi diventare una diplomatica. Ci ho provato.
Ma non rinnego nessun secondo di ogni singolo esame; nessuna gioia per le promozioni e nessun dolore per le bocciature. Rimpiango solo di amare troppo la provincia disastrata, sfigata, retrogada e bigotta dove sono nata e di volerci rimanere ad ogni costo. Vedremo chi l'avrà vinta alla fine.

3 commenti:

  1. Forse a rischio di essere più realista del re...però...penso che di possibilità di avere un lavoro consono ai tuoi studi non ne esistano nella tua provincia.
    Non volendosi assolutamente spostare, allora è ovvio che si debba correggere il tiro.
    Ed allora è un casino, perchè esci dalla specificità dei tuoi skills...e finisci nel mare magnum dei Chicchessia.
    E aggiungici anche che il frangente non è certo dei migliori.
    Qualche anno fa le province organizzavano corsi di formazione per laureati, occupati o no, con stage finali in aziende; non so se Imperia ne faccia, o se in generale esistano ancora. Conosco 4 o 5 persone con lauree varie (legge, scienze politiche, lingue) che hanno partecipato ed ora lavorano nel mondo del brokeraggio assicurativo legato allo shipping.
    In ogni caso, buona fortuna di cuore.

    RispondiElimina
  2. Cara disoccupata per bene,
    Non sai quanto mi ritrovi nelle tue parole e in quello che esprimi nel tuo blog...questo post in particolare potrei averlo scritto io!
    Insomma, sulla barca ci sto anche io.
    Ti seguo! :-)

    RispondiElimina
  3. Carissima amica io da poco ho conseguito la triennale, ora sono al primo anno della specialistica. Da sempre amo l'arte cosi ho deciso che i miei studi sarebbero stati quelli....anche se il mio ambito è molto "disgraziato". Vivo in Puglia , le persone che mi circondano (docenti compresi) mi hanno fatto passare la voglia di prendere pennelli e colori per fare arte, ti sminuiscono, ti promettono, ti elogiano, ti sfruttano, e poi??? se li perdi di vista un giorno sei fuori!!!!! I miei studi di arte li sto accostando alla scienza nella speranza di diventare un bravo illustratore medico, ma non vedo futuro,perciò siamo tutti sulla stessa barca. Quindi non demordere e sii positiva ;) amica.

    Per l'anonimo del 3/09/2012 : io sono convinto che il nostro futuro è qui, anzi DEVE essere qui! andarsene vuol dire gettare la spugna, dobbiamo essere noi a questo punto a crearci un lavoro. Ma speriamo in meglio buona fortuna a tt!!!;)

    RispondiElimina